storytelling-su-facebook-mary-pantone

Storytelling su Facebook: dall’esperienza ai risultati

 

Nel favoloso mondo dei social media, quello che ha cambiato le nostro vite – ed anche il mio lavoro – succedono tante cose.  A chiusura dell’anno, tra il bilancio di ciò che è stato e le previsioni per ciò che sarà, analizzando i dati social di un cliente ho riflettuto su quanto sia stato fondamentale fare Storytelling su Facebook.

Anticipo che non esiste nessuna formula magica, e che ciò che funziona per una pagina non è detto che funzioni per altre. In questo universo c’è un algoritmo che decide cosa fare dei nostri contenuti.

La gestione della pagina Facebook

Facciamo un passo indietro per capire cosa succede quando un Social Media Manager gestisce la pagina aziendale di un cliente. Seppur questo social sia entrato nella quotidianità di tutti, imprenditori e casalinghe, ci sono regole – anche creative – da seguire affinché comunicare online non diventi una perdita di tempo e denaro e sia funzionale per l’azienda.

Pensando alla mia esperienza, ho stilato una lista per raccontare cosa accade nel dietro le quinte della gestione di una pagina Facebook:

  • è una questione di fiducia 

Affidare un ruolo per la gestione della pagina è come dare le chiavi di casa: è una questione di fiducia tra il titolare dell’azienda e il professionista che a seconda del ruolo assegnato potrà svolgere delle mansioni. La fiducia si costruisce con il tempo ed è necessaria per svolgere correttamente il lavoro.

  • è una questione di empatia

È necessario entrare in sintonia con i fan della pagina per capire cosa si aspettano e come possiamo attirare la loro attenzione utilizzando il tono di voce e lo stile dell’azienda.

  • è una questione di passione

“È la passione che muove tutte le cose”, perchè ogni volta che scatto delle fotografie, scrivo parole ed organizzo i contenuti riesco a sorridere ed essere serena. Quando lavoro – anche fuori dagli orari standard – lo faccio spinta da mille motivazioni e continuo a nutrirmi anche della passione di chi sceglie di affidarmi la comunicazione della propria azienda. Entro in una casa che non è la mia, e ci metto il cuore, proprio come se fossi tra le mura della mia.

  • è una questione di professionalità

Studiare, leggere, analizzare, pubblicare e ricominciare di nuovo. Ogni giorno è quello giusto per formarsi per non fermarsi, proprio come racconto in questo articolo. È necessario confrontarsi con altri colleghi, misurarsi con i propri limiti, assumersi le proprie responsabilità e cercare la soluzione giusta per il cliente, per ogni pubblicazione ed ogni strategia.

  • è una questione di ascolto

In generale siamo sempre nella condizione di raccontarci, senza pensare a quanto sia importante dedicare tempo e prestare attenzione all’ascolto, all’osservazione dei dati e della realtà in tutte le sue sfumature. E allora, ben vengano le chiacchierate, la giornata in azienda insieme ai dipendenti, e le recensioni. Sono occasioni per migliorare.

Tutte le questioni elencate sono sinergie da far incastrare perfettamente per raggiungere un equilibrio.

Storytelling su Facebook: come e perchè farlo

Fare storytelling rientra nella sfera dell’Inbound Marketing, tecnica lontana dal tradizionale metodo della pubblicità a cui eravamo abituati. Raccontare l’azienda e la storia sui social media attraverso il visual storytelling è un’opportunità oltre che una necessità e implica la conoscenza del mondo reale e del mondo virtuale. Queste due sfere, seppur diverse, sono collegate e hanno bisogno di essere incastrate insieme per creare un risultato efficace.

In parole semplici, è necessario conoscere i ritmi del web e farli incontrare con quelli della storia che vuoi raccontare, sia essa la quotidianità dell’azienda, un nuovo brand o un evento.

Il virtuale è ancora più bello quando rafforza tutto ciò che è reale. - Mary

Per iniziare è opportuno capire l’obiettivo dell’azienda e come i social media possono contribuire a raggiungerlo. A seguire si studia una strategia di comunicazione che andrà verificata, analizzata costantemente ed eventualmente modificata, qualora i risultati non saranno in linea con quelli concordati in fase iniziale.

In una delle pagine Facebook che gestisco ho applicato il visual storytelling con contenuti fotografici – spesso in real time – di eventi, persone e backstage. La linea editoriale scelta è stata seguita durante l’intera stagione estiva, quando l’azienda lavora a pieno ritmo. Il numero di persone raggiunte da ogni singolo post è aumentato, sono cresciute le interazioni con la pagina, e sono arrivate più richieste tramite messaggio privato.

Le persone restano in contatto con le emozioni, vogliono essere informate con i racconti, si riconoscono nelle sensazioni di un luogo che hanno vissuto, incontrato o che vogliono conoscere. Nella maggior parte dei post condivisi ho mostrato il volto del direttore, perchè metterci la faccia è uscire allo scoperto, ed instaurare una relazione che inizia online e continua offline. Significa creare un legame con i clienti.

Siate reali anche nel mondo virtuale

Se pensi che sia arrivato il momento di affidarmi la gestione dei tuoi profili social o della tua comunicazione online, esci anche tu allo scoperto, incontriamoci per iniziare il viaggio insieme. Se invece, lavori per un’azienda che ha bisogno di migliorare la propria presenza nel digitale, scrivimi in modo da poter redigere un progetto di collaborazione.

No Comments

Post A Comment